Home / Cura del Cavallo / Trigger, l’ideale per il recupero aerobico dei cavalli da gara

Trigger, l’ideale per il recupero aerobico dei cavalli da gara

Trigger, l’ideale per il recupero aerobico dei cavalli da gara

I cavalli, in modo particolare, quelli che devono affrontare spesso e volentieri delle gare e delle competizioni particolarmente stancanti, hanno bisogno di reintrodurre tutto quanto perdono quotidianamente. Quindi, ci sono tanti elementi che dovrebbero essere reintegrati tramite un’apposita alimentazione.

Uno dei migliori mangimi complementari che vengono consigliati per i cavalli che affrontano spesso e volentieri delle competizioni. Uno dei prodotti maggiormente diffusi è certamente Trigger. Si tratta di una vera e propria miscela di una serie di amminoacidi, che servono essenzialmente a garantire un potenziamento importante in riferimento alla prestazione dal punto di vista atletico.

Trigger, un mangime complementare adatto per cavalli da competizione

L’impiego, frequente e costante, di amminoacidi a catena ramificata nel corso dei vari step di allenamento dei cavalli offre la possibilità di aumentare notevolmente la loro capacità di lavoro dal punto di vista aerobico. Insomma, Trigger è uno di quei prodotti che non dovrebbero mai mancare all’interno di una dieta curata ed equilibrata.

L’integrazione di questo prodotto specifico, nel corso ovviamente del periodo in cui il cavallo si allena in vista della gara, riesce ad incrementare la capacità muscolare aerobica. Inoltre, un altro vantaggio di questo prodotto è quello di limitare il più possibile la produzione di acido lattico. Di conseguenza, uno degli effetti positivi correlati è quello di portare il cavallo ad avvertire la fatica con minore facilità.

È chiaro che la somministrazione di Trigger riesce a comportare un miglioramento importante nel recupero dal punto di vista atletico. Un dato molto interessante soprattutto nel momento in cui il cavallo deve affrontare delle gare a distanze molto ravvicinate. In questo senso, un altro effetto positivo è senz’altro quello di diminuire lo stress da lavoro.

Come è composto Trigger e come si deve utilizzare

Dal punto di vista della composizione, Trigger è un prodotto che comprende maltodestrina, saccarosio, acido pangamico e un concentrato proteico a base di semi di soia. Ovviamente, sono importanti anche le modalità con cui questo prodotto viene somministrato. Qui potrete acquistarlo ad un prezzo davvero molto vantaggioso e si risparmiano un po’ di euro rispetto al costo pieno proposto in tanti negozi.

Trigger, infatti, si deve utilizzare rispetto un piano d’uso molto rigido. Si deve utilizzare un misuro al giorno, che equivale a circa 40 grammi di prodotto e che dovrà essere miscelato alla tradizionale razione di cibo, dopo aver inumidita leggermente con dell’acqua. Uno dei suggerimenti migliori è quello di proseguire con questo prodotto per almeno un mese.

About Gio Tuzzi

Scroll To Top