Home / Sport / Sport Equestri / Attrezzatura per il Trekking a Cavallo

Attrezzatura per il Trekking a Cavallo

Attrezzatura per il Trekking a Cavallo

Un’uscita di trekking a cavallo necessita di molta attrezzatura, soprattutto se si tratta di un percorso articolato su più giornate.

Tutto l’equipaggiamento deve però tenere in considerazione un elemento primario: il peso.

Il cavallo infatti non può sobbarcarsi un peso eccessivo.

Tutto l’equipaggiamento per il trekking dovrà quindi essere improntato alla leggerezza ed all’essenzialità.

Sono prima di tutto necessarie borse robuste ed impermeabili.

Se sono in pelle è bene tenerle periodicamente ingrassate per aumentarne l’impermeabilità.

I veri trekker porteranno con se anche l’occorrente per riferrare il cavallo nel caso perda un ferro.

L’evento potrebbe rovinare l’escursione, quindi è bene partire preparati.

Ferratura da Trekking

La ferratura da trekking dovrà essere di spessore e larghezza leggermente superiore al solito.

Questo per proteggere il più possibile il piede del cavallo dalle asperità e dalle anomalie del terreno.

L’orlatura, cioè la parte del ferro che fuoriesce dal contorno dello zoccolo, dovrà essere ridotta quanto più possibile.

Infatti il cavallo, spostandosi tra pietre ed altri terreni accidentati, potrebbe sferrarsi.

Infatti la parte del ferro che va oltre lo zoccolo potrebbe incastrasi tra pietre ed altre asperità.

Se lungo il percorso vi è l’eventualità che siano da affrontare tratti innevati o ghiacciati allora è necessario aggiungere all’equipaggiamento anche i ramponi da ghiaccio, comprensivi di relativo filettatore ed avvitatore.

Alimentazione del Cavallo

Esistono diverse tipologie di escursione col cavallo a seconda del tipo di organizzazione.

Forse l’uscita più affascinante è quella che prevede di alimentarsi in modo autonomo durante il percorso.

In questo caso i cavalieri più esperti, che bene conoscono la fauna lungo il percorso, possono far alimentare il cavallo di ciò che troverà lungo il viaggio.

E’ da ricordare però che ciò è riservato solo ai veri esperti, perché i rischi sono molti.

Soprattutto non tutti i cavalli sono pronti a cambiare regime alimentare senza un opportuno “allenamento” preventivo.

Ad ogni modo, nell’equipaggiamento del trekker non deve mancare una musetta con l’avena.

Sarà sempre utile in ogni caso, anche se sono previste altre tappe di ristoro.

Abbigliamento per il Cavaliere

Non sarà solo il cavallo a dover camminare.

Infatti lungo salite e discese particolarmente ripide il cavaliere dovrà smontare.

Per ben muoversi su terreni accidentati sarà bene munirsi di scarpe da montagna robuste ed impermeabili.

Altri materiali essenziali sono l’impermeabile, preferibilmente una classica cerata gialla.

Per il resto il cavaliere può vestirsi come meglio crede, tenendo opportunamente in considerazione le condizioni atmosferiche previste.

Altri Equipaggiamenti

Altre attrezzature che è opportuno avere con sé sono un buon impermeabile per il cavallo, che lo protegga in caso di condizioni atmosferiche avverse persistenti.

Inoltre è bene avere sempre con se in cintura un coltello.

Esso tornerà molto utile in diversi frangenti, ad esempio nel caso in cui la briglia di un cavallo si incastri tra i rami degli alberi.

Infine da non dimenticare mai è la borraccia, che servirà soprattutto per il cavaliere, ma nei casi emergenza anche per il cavallo.

Qualora non si prevedano tappe di ristoro, è bene poi prepararsi con cibo in scatola e posate per il cavaliere.

Attrezzature per la Notte

I più avventurosi ed esperti possono fare escursioni articolate su più giorni.

In questo caso diventa importante munirsi di altri materiali ed equipaggiamenti.

La tenda ed il sacco a pelo diventano fondamentali, come pure la torcia.

Sarà utile in questi casi conoscere anche le basilari norme di sopravvivenza: saper fare i principali nodi, e saper costruire attrezzature e ripari di fortuna.

About onlygio

Informatico, idealista, curioso

Comments are closed.

Scroll To Top