Ultime News
Home / Equitazione / Equitazione per Bambini / Bambini e Cavalli

Bambini e Cavalli

Bambini e Cavalli

A molti animali è riconosciuta la capacità di legare affettivamente con l’uomo e di stimolare la positività di chi li circonda.

Il caso del cavallo è la conferma più autorevole di questo fenomeno.

Un animale, nella maggior parte dei casi, docile e mansueto, portato a soddisfare integralmente le esigenze del proprio cavaliere.

Nel caso dei bambini, solidarizzare con un cavallo rappresenta un banco di prova audace per testare valori come il limite e la responsabilità.

Il cavallo dona affetto e gratitudine, ricambiando, a piene mani, il trattamento positivo riservatogli.

Avvicinarsi con Prudenza

E’ bene tenere a mente come ogni singolo esemplare equino, al pari degli esseri umani, possiede delle specifiche caratteristiche comportamentali.

E’ dunque necessario che il bambino ponga attenzione nel fare amicizia con il cavallo.

Questa sorta di accortezza risulterà utile anche per approfondire propri aspetti caratteriali, e per imparare a relazionarsi con gli altri.

Equitazione per il Benessere Fisico

Come qualsiasi sport, l’equitazione è benefica per il corpo di una persona, specialmente per quello in formazione di un bambino.

Il movimento agisce dal punto di vista sia psicologico che fisico.

Il corpo del bambino si svilupperà in modo armonioso, e soprattutto il suo carattere e la sua personalità ne trarranno grande arricchimento.

Contatto con l’Ambiente

Cavalcando in aperta campagna, o su un tracciato di esercitazione, si potrà finalmente respirare aria salubre e pulita, con un notevole effetto positivo per la salute del bambino.

Purtroppo, la maggior parte dei bambini cresce in un ambiente denso di smog ed inquinamento acustico.

Ciò determina un mancato contatto con la natura, causa anche del crescente numero di malattie respiratorie e di allergie.

Per un bambino essere iscritto ad una scuola di equitazione ha quindi benefici per la salute su tutta la linea.

Il Rapporto Bambino-Cavallo

Un bambino, imparando ad andare a cavallo, imparerà a relazionarsi con un altro essere, neppure troppo diverso da noi.

Non è questione di imparare a memoria le più avanzate tecniche, bensì di entrare in rapporto in modo armonioso e quasi spirituale con l’animale.

Comprenderlo a fondo, riuscendo a carpirne gli stati d’animo e le variazioni d’umore.

L’importante, all’inizio, non è cercare le cose complicate, le quali possono essere comprese più avanti nel tempo, bensì provare a fare le cose semplici divertendosi.

La serenità nell’atmosfera che circonda il maneggio e le scuderie della scuola d’equitazione prescelta, può fare la differenza.

Il cavallo deve sentirsi ben voluto e trattato in maniera soddisfacente.

Un piccolo gruppo, cordiale e positivo, è il miglior viatico, e l’istruttore dovrà essere duttile: insegnerà il suo metodo, ma saprà adattarlo alle singole esigenze specifiche.

About aldo

Consulente Web Marketing - SEO & SEM
  • deny

    io intendevo dire un corso!

  • deny

    di equitazione

  • “Galoppare è la cura per ogni male”

Scroll To Top